Edizioni casa mia

Biblioteca online per giovani scrittori

Ricerca

News

Torneo Letterario IoScrittore

Sogni di pubblicare un libro con una importante casa editrice? Ecco un’opportunità seria e gratuita!

IoScrittore è l’unico torneo letterario completamente gratuito promosso da un grande gruppo ...

Leggi tutto

----------------------

XXII Trofeo RiLL, il miglior racconto fantastico

Sono aperte sino al prossimo 21 marzo le iscrizioni per il XXII Trofeo
RiLL per il miglior
racconto fantastico, organizzato sin dal 1994 dall´associazione RiLL
Riflessi di Luce Lunare,

Leggi tutto

----------------------

Newsletter



Visite

Sei il visitatore n.
1028638

Privacy Policy

La tartaruga e il delfino

di

Nina


Genere: Racconti

Descrizione: Un piccolo racconto a sfondo simbolico sulla scoperta di se e sull'amore per la vita.

Voti: 19

Dimensione file: (55 KB)

Downloads: 49

Licenza Creative Commons: no

 

Commenti su "La tartaruga e il delfino"

19/04/2012 18:53:34 - Stefania

La tartaruga e il delfino - Che bel racconto. Piacevolissimo da leggere e scritto correttamente. Complimenti...!!!

Rispondi al commento | Segnala commento inappropriato

04/09/2019 14:02:47 - Giuseppe Scilipoti

Ottima simil fiaba o sorta di fiaba - “La tartaruga e il delfino” è una delle fiabe più belle mai lette in vita tant’è che ad un certo punto mi sono addirittura commosso e mi ha portato a comprendere vari aspetto sul senso della vita, precisamente appena sono entrati in scena i delfini che hanno accolto Marta con autentico calore. Le parole del delfino ferito sono risolutivamente sagge, parole che se vogliamo sanno di aforisma. In verità è difficile inquadrare quanto ho appena letto come puramente fiaba e allora sarebbe meglio dire che il racconto è una sorta di fiaba, del resto l’autrice utilizza delle note che si orientano sull’esistenzialismo o comunque le righe possono collocarsi in una riuscitissima metafora che parla di sentimenti e specifiche condizioni o stati “interiori” tra cui la paura della paura e di come le delusioni e le amarezze tendono a “isolare” gli individui in dei gusci a mo’ di protezione verso gli altri. Arriva poi quel qualcuno o coloro che portano a far ricredere le “testuggini” fino a farle liberare dalla corazza. In un certo senso nessuno nasce col guscio. Globalmente Nina con “La tartaruga e il delfino” sgancia emozioni e riflessioni non da poco e da un punto di vista sicuramente non banale attraverso uno stile semplice e diretto, con l’ideale narrazione in terza persona capace di appassionare e rendere la lettura estremamente scorrevole e indimenticabile. Uno dei messaggi, se non IL messaggio del testo sarebbe quello che dovremmo affrontare la vita con lo stesso tirando le somme della tartaruga anche perchè non dobbiamo dimenticare che in questa Terra siamo di passaggio. Che altro dire? Questo genere di lavori mi piacciono da morire poiché elargiscono il senso del vero, difatti il lettore si lascia incantare dalla magia della vita, dalla luce vitale che splende assieme a quella gioia che non vede l’ora di spezzare persino il guscio più duro e levigato. Complimenti a Nina!

Rispondi al commento | Segnala commento inappropriato

04/09/2019 21:07:12 - Nina

Re: Ottima simil fiaba o sorta di fiaba - Grazie mille per le bellissime parole. Ho davvero apprezzato la tua analisi profonda e dettagliata. Era un racconto autobiografico. C'era molto di me e sono felice che tra simbolismi e metafore sia riuscita nell'intento di esternare ciò che avevo dentro e di renderlo piacevole per chi legge. Grazie davvero

Rispondi al commento | Segnala commento inappropriato

29/09/2019 13:56:57 - Giuseppe Scilipoti

Re: Re: Ottima simil fiaba o sorta di fiaba - Grazie che hai risposto alla mia disamina. Ho fatto caso soltanto adesso in quanto non entravo in questo sito da giorni. Attendo altri tuoi lavori. :-)

Rispondi al commento | Segnala commento inappropriato

04/09/2019 14:06:18 - Giuseppe Scilipoti

Ottima simil fiaba o sorta di fiaba - “La tartaruga e il delfino” è una delle fiabe più belle mai lette in vita tant’è che ad un certo punto mi sono addirittura commosso e mi ha portato a comprendere vari aspetto sul senso della vita, precisamente appena sono entrati in scena i delfini che hanno accolto Marta con autentico calore. Le parole del delfino ferito sono risolutivamente sagge, parole che se vogliamo sanno di aforisma. In verità è difficile inquadrare quanto ho appena letto come puramente fiaba e allora sarebbe meglio dire che il racconto è una sorta di fiaba, del resto l’autrice utilizza delle note che si orientano sull’esistenzialismo o comunque le righe possono collocarsi in una riuscitissima metafora che parla di sentimenti e specifiche condizioni o stati “interiori” tra cui la paura della paura e di come le delusioni e le amarezze tendono a “isolare” gli individui in dei gusci a mo’ di protezione verso gli altri. Arriva poi quel qualcuno o coloro che portano a far ricredere le “testuggini” fino a farle liberare dalla corazza. In un certo senso nessuno nasce col guscio. Globalmente Nina con “La tartaruga e il delfino” sgancia emozioni e riflessioni non da poco e da un punto di vista sicuramente non banale attraverso uno stile semplice e diretto, con l’ideale narrazione in terza persona capace di appassionare e rendere la lettura estremamente scorrevole e indimenticabile. Uno dei messaggi, se non IL messaggio del testo sarebbe quello che dovremmo affrontare la vita con lo stesso tirando le somme della tartaruga anche perchè non dobbiamo dimenticare che in questa Terra siamo di passaggio. Che altro dire? Questo genere di lavori mi piacciono da morire poiché elargiscono il senso del vero, difatti il lettore si lascia incantare dalla magia della vita, dalla luce vitale che splende assieme a quella gioia che non vede l’ora di spezzare persino il guscio più duro e levigato. Complimenti a Nina!

Rispondi al commento | Segnala commento inappropriato

 

Nuovo commento.


Tuo nome:

Indirizzo E-mail:

Titolo:

Commento:

ATTENZIONE: Data la mancanza di un moderatore per la sezione dei commenti le Edizioni Casa Mia© non si assumono nessuna responsabilità per quanto vi viene inserito!
Resta comunque salva la disponibilità delle Edizioni Casa Mia© a rimuove un commento qualora questo risultasse offensivo nei confronti di terzi.
L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Inserire il codice esattamente come appare nell'immagine:-)
(I Cookies devono essere abilitati!)

Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Refresh Image
Powered by Web Wiz CAPTCHA version 4.03
Copyright ©2005-2013 Web Wiz
 


Per scaricare l'opera richiesta e leggerla comodamente a casa vostra cliccate sul pulsante a sinistra. Se invece volete votarla perchè vi è piaciuta particolarmente cliccate sul pulsante a destra.



Scarica    Vota



Se non riesci a decomprimere i file .zip o a leggere i files .pdf scarica gratuitamente Winzip e Acrobat Reader cliccando sui relativi simboli.